Gli statunitensi preferiscono Settembre: ecco dove vogliono andare

Veneto, Toscana e Campania sono indubbiamente le Regioni che stanno ricevendo più interesse da parte dei turisti statunitensi: dopo i mesi primaverili, Settembre è il periodo dell’anno più richiesto per viaggiare in Italia e la domanda di pernottamenti è viva e in crescita.

 I turisti sono in piena fase Dreaming e stanno già acquisendo tutte le informazioni necessarie per organizzare le loro vacanze: raccogliendo i dati delle ricerche di pernottamento riusciamo a dare una lettura completa della domanda turistica futura, e capire che tipologia di vacanza stanno cercando gli americani che vogliono soggiornare in Italia.

Gli statunitensi scelgono soprattutto le mete balneari: nella Top 20 delle destinazioni italiane più cercate ci sono ai primi posti la Penisola Sorrentina, la Costiera Amalfitana e la Costa degli Etruschi. A seguire, il Salento, la Costa Orientale della Sicilia, il Golfo del Tigullio, l’Isola di Capri, la Costa Smeralda e la costa Barese.

La domanda si concentra prevalentemente verso le mete italiane più famose, ma c’è anche tanto turismo di scoperta: citiamo, ad esempio, la Valle d’Itria e tutta la Puglia (una regione che gli americani stanno apprezzando sempre di più) ma anche i Colli Euganei (al 21° posto), la Maremma Toscana del Nord, il Metapontino e la Riviera del Conero.

Statunitensi in Italia - ricerche di pernottamenti per Settembre 2022

 

I dati provengono dal Travel Data Lake del gruppo Zucchetti, il data hub che centralizza tutti i dati previsionali provenienti dai Booking Engine delle strutture ricettive. Ogni giorno vengono raccolte e analizzate milioni di ricerche giornaliere in real time, grazie alle quali è possibile avere una panoramica statisticamente rilevante sulla domanda futura ed estrapolare preziose informazioni sul profilo dei viaggiatori.

I dati sono espressi in Index number, un indicatore che permette ai dati relativi da diversi territori, con una diversa capacità ricettiva, di essere confrontati in modo statisticamente corretto.

 

LAGO DI GARDA

Secondo i dati più recenti (27 Maggio – 26 Giugno), gli statunitensi hanno un grande interesse per le destinazioni lacuali: la domanda è fortemente indirizzata verso il Lago di Garda (100, Index Number), al primo posto tra tutte le mete turistiche italiane; ma nella Top 20 ci sono anche il Lago di Como (50) e il Lago Maggiore (21).

La domanda di soggiorno per Settembre ha una tendenza negativa: i turisti stanno cercando soggiorni principalmente per la prima settimana del mese, dopo la quale la domanda diminuisce gradualmente. Gli statunitensi, in realtà, hanno preferito i soggiorni al Lago di Garda soprattutto nel mese di Giugno.

Gli Stati Uniti sono al terzo posto nella personale classifica del Lago di Garda: i turisti più attivi sono i vicini tedeschi (100), seguiti a grande distanza dagli italiani (34) e dagli statunitensi (31). La loro permanenza media è di 4,4 notti mentre per quanto riguarda la segmentazione le ricerche sono prevalentemente per i viaggi di coppia (58%) e i viaggi in gruppi da più di sei persone (38%).

 

ROMA

L’amore degli statunitensi per le città d’arte italiane è cosa nota e secondo i dati sulle ricerche dei pernottamenti Roma è decisamente la più desiderata. Considerando anche le altre città, infatti, dopo il primo posto di Roma (100, Index Number), troviamo a distanza Firenze (54), Venezia (48) e Bologna (13).

Gli americani stanno cercando pernottamenti soprattutto per la prima metà di Settembre: la domanda è abbastanza omogenea ma si segnala una preferenza per la prima settimana del mese.

Considerando il mercato turistico della Capitale, il mercato statunitense è al primo posto per numero di ricerche. Si potrebbe, anzi, dire che la domanda turistica per Roma sia altamente concentrata: le ricerche da Stati Uniti (100) e Italia (58) insieme, coprono la maggior parte della domanda; mentre per gli altri mercati il peso è più basso. La domanda degli ultimi trenta giorni sta crescendo ad un Tasso medio giornaliero dell’11%, in linea con il mercato inglese e canadese (+19%) ma più basso di quello italiano (+31%). I turisti statunitensi stanno cercando pernottamenti mediamente di tre notti ed il segmento prevalente risulta la coppia (79% del totale).

 

FIRENZE

La domanda di viaggio degli statunitensi per Firenze è indubbiamente omogenea: durante tutto il mese di Settembre rimane costante, sia nei weekend che nei giorni feriali. È omogenea anche in termini geografici: mentre per Roma la gran parte dei flussi si concentrano nel quartiere centrale (Municipio I), a Firenze la domanda turistica copre tutti i quartieri della città, coinvolgendo anche la cintura metropolitana.

Anche per Firenze il mercato americano è al primo posto per numero di ricerche (100), seguito da quello italiano (68), francese (30) e inglese (28). I turisti cercano soprattutto viaggi di coppia (75%), ma più ci allontaniamo dal centro città, più la quota di turismo familiare aumenta.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Lybra Destination alimentato da Zucchetti Travel Data Lake

Il Travel Data Lake del Gruppo Zucchetti raccoglie e gestisce milioni di ricerche di alloggi ogni giorno. Grazie a questi, è possibile avere una panoramica statisticamente significativa della futura domanda turistica ed estrarre informazioni preziose sul profilo dei viaggiatori. Il sistema raccoglie in forma anonima le ricerche di soggiorno effettuate dai viaggiatori attraverso i CRS del gruppo Zucchetti, fornendo una previsione accurata della domanda alberghiera (periodo, destinazione, durata del soggiorno, ecc.). Zucchetti è la più grande software house italiana: con oltre 40 anni di esperienza, nel 2021 conta più di 700.000 clienti, un fatturato di oltre 1,3 miliardi di euro e un gruppo di oltre 8.000 persone. Grazie alla sua divisione Hospitality, che fornisce strumenti digitali a oltre il 50% delle strutture ricettive in Italia, nel 2020 Zucchetti ha sviluppato il Travel Data Lake, il più grande hub predittivo in Italia, con l’obiettivo di centralizzare i dati previsionali provenienti dal Booking Engine del gruppo.

I dati vengono elaborati da Destination, la piattaforma di market intelligence di Lybra Tech, società del Gruppo Zucchetti specializzata in tecnologie turistiche e analisi dei dati. Lybra Destination è un cruscotto multi-fonte che aiuta i Decision Maker a sfruttare il potenziale dei dati futuri: è l’unico strumento in grado di gestire tutti i dati del territorio analizzando contemporaneamente più fonti. Sfruttando la potenza dell’intelligenza artificiale e dell’apprendimento automatico, Lybra Destination aiuta le destinazioni turistiche a guidare il processo decisionale e a monitorare l’impatto delle loro attività promozionali.

Articoli più recenti