Assistant è un Revenue Management System pensato per ottimizzare la strategia e le vendite per hotel indipendenti, gruppi e catene alberghiere.

Destination nasce per dare alle destinazioni la possibilità di agire attivamente sul futuro e di abbandonare l’analisi passiva dei dati storici.

Business consente di integrare in ogni dashboard o B.I. i dati sul turismo in Italia, in real-time.

L’autunno anomalo: Turismo in salita grazie al caldo fuori stagione, ma non tutti ne beneficiano

Introduzione: Turismo Italiano e Caldo Anomalo

Che questo caldo anomalo sia la soluzione di un anno non proprio soddisfacente per il turismo italiano?

L’autunno vero e proprio ha investito l’Italia in poche ore, ma il clima insolitamente caldo di settembre e ottobre, a quanto pare, si è rivelato una benedizione per il turismo italiano. Questa affermazione potrebbe sembrare controintuitiva, soprattutto in un anno in cui molte aspettative non sono state soddisfatte, ma in questi ultimi mesi abbiamo assistito a una serie di notizie entusiaste riguardo a boom di turisti e destinazioni al completo anche in piena bassa stagione.

L’Impatto Economico del Clima su Destinazioni Varie

È evidente che l’impatto economico di questa inattesa ondata di visitatori ha un riflesso positivo sul territorio, riempiendo le casse delle imprese turistiche locali e contribuendo all’ulteriore crescita dell’industria. Tuttavia, è importante notare che l’effetto del caldo straordinario non è uniforme in tutto lo stivale. Mentre alcune località turistiche vedono aumentare i loro numeri e profitti, altre sono rimaste inaspettatamente immuni a questa ondata di entusiasmo.

Prima di fare classifiche, va sottolineato che ogni destinazione ha le sue caratteristiche e le sue regole di consumo, il che significa che gli effetti di un evento meteorologico eccezionale possono variare notevolmente da caso a caso.

Destinazioni Top: Città d’Arte e Zone Enogastronomiche in Crescita

Per alcune mete, come le città d’arte, i laghi e le zone enogastronomiche come il Chianti e le Langhe, l’autunno è tradizionalmente un periodo di alta stagione. In queste località il clima favorevole di quest’anno non ha fatto altro che sostenere la naturale domanda stagionale, rendendo queste mete le più avvantaggiate. Destinazioni come il Lago di Garda, le Dolomiti Venete, la Valtellina e le città d’arte del centro-nord hanno visto una notevole crescita nel periodo di settembre-ottobre 2023, anche in confronto allo scorso anno. Ricordiamo, tuttavia, che basare un’analisi solo su un confronto con lo scorso anno è ancora sconsigliato poiché poco affidabile, considerando quanto il turismo nel 2022 fosse ancora influenzato da dinamiche esterne.

Turismo Montano: Effetti Limitati del Clima Anomalo

Poi ci sono le mete in cui il periodo di alta stagione è in tutt’altro periodo dell’anno: sono, ad esempio, le mete di turismo montano, che vedono la loro principale stagionalità tra dicembre e febbraio, con una stagionalità secondaria più contenuta nei mesi estivi. Queste mete non hanno beneficiato in modo significativo del clima favorevole di questi mesi, forse proprio per il diverso profilo stagionale. In particolare, quelle con minor impatto sono tendenzialmente le destinazioni alpine del nord-ovest; mentre registrano risultati positivi solo le valli del Trentino, in particolare Val di Fassa e Val di Fiemme.

Le Destinazioni Costiere e il loro Andamento Autunnale

Infine, le destinazioni costiere, che in autunno vivono una bassa stagione, hanno registrato una situazione più frammentata. Alcune destinazioni, come le Cinque Terre, Capri, la Costa Siracusana, la Riviera Romagnola, la Costa Toscana e la Riviera Veneta, hanno registrato una crescita significativa nella domanda autunnale. Tuttavia, molte mete lungo la costa adriatica, ad eccezione della Costa Pescarese, così come il litorale laziale e le coste calabresi e lucane, non hanno sperimentato un aumento significativo di visitatori.

Conclusione: Benefici e Sfide della Variabilità Climatica sul Turismo

In conclusione, dai dati analizzati emerge che il caldo insolito di questo autunno ha dato una spinta al turismo in Italia, ma non ovunque. I principali beneficiari sono state le destinazioni con alta stagionalità autunnale, mentre solo alcune destinazioni montane e costiere hanno visto un incremento consistente. Ciò solleva interrogativi sulla varietà delle destinazioni turistiche italiane e sui fattori che determinano il successo in circostanze simili.

Destinazioni di Successo: Fattori Determinanti e Riflessioni Finali

La chiave sta nella comprensione delle caratteristiche specifiche di ciascuna destinazione, come la stagionalità, le offerte turistiche, l’accessibilità e la promozione. Adattarsi alle condizioni mutevoli è essenziale per sfruttare appieno le opportunità in un paese con un’ampia diversità geografica e stagionale come l’Italia. Quindi, quali caratteristiche rendono una destinazione turistica più performante di un’altra in situazioni simili?

Per ulteriori dettagli e approfondimenti su questo report contattaci via email a [email protected]

Iscriviti alla nostra Newsletter

Lybra Destination alimentato da Zucchetti Travel Data Lake

Il Travel Data Lake del Gruppo Zucchetti raccoglie e gestisce milioni di ricerche di alloggi ogni giorno. Grazie a questi, è possibile avere una panoramica statisticamente significativa della futura domanda turistica ed estrarre informazioni preziose sul profilo dei viaggiatori. Il sistema raccoglie in forma anonima le ricerche di soggiorno effettuate dai viaggiatori attraverso i CRS del gruppo Zucchetti, fornendo una previsione accurata della domanda alberghiera (periodo, destinazione, durata del soggiorno, ecc.). Zucchetti è la più grande software house italiana: con oltre 40 anni di esperienza, nel 2021 conta più di 700.000 clienti, un fatturato di oltre 1,3 miliardi di euro e un gruppo di oltre 8.000 persone. Grazie alla sua divisione Hospitality, che fornisce strumenti digitali a oltre il 50% delle strutture ricettive in Italia, nel 2020 Zucchetti ha sviluppato il Travel Data Lake, il più grande hub predittivo in Italia, con l’obiettivo di centralizzare i dati previsionali provenienti dal Booking Engine del gruppo.

I dati vengono elaborati da Destination, la piattaforma di market intelligence di Lybra Tech, società del Gruppo Zucchetti specializzata in tecnologie turistiche e analisi dei dati. Lybra Destination è un cruscotto multi-fonte che aiuta i Decision Maker a sfruttare il potenziale dei dati futuri: è l’unico strumento in grado di gestire tutti i dati del territorio analizzando contemporaneamente più fonti. Sfruttando la potenza dell’intelligenza artificiale e dell’apprendimento automatico, Lybra Destination aiuta le destinazioni turistiche a guidare il processo decisionale e a monitorare l’impatto delle loro attività promozionali.

Articoli più recenti