Sardegna, Sicilia e Puglia: focus sulle preferenze dei turisti per l’estate 2021

Tra le Regioni a forte vocazione turistica, la Sicilia, la Sardegna e la Puglia sono sicuramente quelle più cercate nei mesi estivi e in questo report focalizziamo l’analisi della domanda in queste tre regioni.

Le tracce digitali lasciate dai turisti ci indicano che la domanda ha riacquistato una certa dinamicità: ancora nulla di paragonabile all’era pre-Covid, ma possiamo affermare con sicurezza che l’intenzione a viaggiare è più forte dello scorso anno e che i turisti (anche stranieri) hanno iniziato ad avere una maggiore fiducia verso il futuro. Non c’è un dato che possa interpretare chiaramente l’umore della domanda ma le variazioni nelle modalità di ricerca (come, ad esempio, la variazione della booking window) possono essere importanti indicatori.

I turisti cercano informazioni su qualsiasi ambito della vacanza, dal trasporto alle attività ricreative. Cercano anche informazioni sul pernottamento e, prendendo in esame la Sicilia, la Sardegna e la Puglia, durante gli ultimi 30 giorni (18 maggio-18 giugno) sono stati cercati ben 378 mila posti letto per pernottamenti dal 1° luglio al 30 settembre. Sembra che non ci sia una forte preferenza per una Regione: il 35,6% dei turisti sta cercando la Puglia, il 33,4% la Sicilia ed il 31,0% la Sardegna.

Per molti aspetti, il turismo è tornato ad assumere le sue connotazioni tradizionali, senza particolari stravolgimenti, ma in alcuni casi i dati ci stupiscono: ad esempio la Regione che riceve più interesse da parte degli stranieri non è la Sardegna; si registra una permanenza media particolarmente bassa per la Sicilia e le ricerche per la Puglia sono quasi esclusivamente per arrivi nei fine settimana.

 

SARDEGNA. La Sardegna sta ricevendo ricerche soprattutto dagli italiani e questo è un dato inusuale: tradizionalmente i flussi turistici della Regione sono equamente distribuiti tra turismo domestico e straniero, ma oggi, almeno per quanto riguarda le strutture ricettive tradizionali, la quota di stranieri è solo del 29%. Anche in termini di valori assoluti, la Sardegna è la Regione con il numero più basso di ricerche da parte di stranieri.

In compenso, la permanenza media è molto alta: l’accessibilità della Regione è sicuramente un fattore che influenza le scelte del viaggiatore e quando cercano la Sardegna, i turisti scelgono nella maggior parte dei casi soggiorni da 7 notti (36%), oppure da 14 notti (9%).

Scelgono di arrivare principalmente nei fine settimana, ma non in modo esclusivo: il primo fine settimana di luglio è quello più gettonato, anche se c’è una buona richiesta per tutto il mese. Il picco di Ferragosto è ben visibile ma la domanda è totalmente domestica: l’83% dei pernottamenti cercati nel periodo 14-16 agosto riguarda utenti italiani. A livello geografico, per il weekend di Ferragosto c’è una forte preferenza per il nord della Regione e per la zona del nuorese.

 

SICILIA. Le tracce digitali del turista indicano che la domanda turistica per Sicilia (come anche per la Puglia) non è omogenea sul territorio: c’è, infatti, una forte pressione sulle strutture ricettive della Provincia di Messina che riceve il 52% di tutte le ricerche per l’isola. La Provincia di Palermo, seconda per numero di ricerche, rappresenta solo il 15% del totale. La zona nord-orientale, isole comprese, è cercata soprattutto dagli stranieri, anche se l’alta quota di domanda estera è un elemento che si ritrova in tutta la Regione.

Gli stranieri rappresentano il 62% della domanda e, tra i mercati esteri, il più attivo è sicuramente quello statunitense, che grazie all’allentamento delle restrizioni e ai nuovi regolamenti europei, nelle ultime settimane ha ritrovato la sua dinamicità. Rappresentano circa l’11% delle ricerche degli stranieri con pernottamenti principalmente per luglio (40%) e agosto (38%).

In generale, anche i turisti delle altre nazionalità cercano principalmente luglio e agosto, mentre il mese di settembre riceve poche richieste. A differenza della Sardegna, non ci sono particolari picchi per il Ferragosto, anzi: le ricerche per il fine settimana successivo (20-22 agosto) sono leggermente più alte.

 

PUGLIA. Anche in Puglia la distribuzione delle ricerche è molto concentrata geograficamente: ben il 52% sono indirizzate verso la Provincia di Lecce, mentre la Provincia di Foggia pesa per il 21%: il Salento e il Gargano sono tipicamente i cavalli di battaglia della Regione e nel 2019 registrarono, rispettivamente, 4,7 milioni e 4,4 milioni di presenze.

Sembra che per l’estate del 2021 l’interesse dei turisti sia indirizzato più verso il Salento, specialmente verso la costa adriatica: le ricerche si concentrano verso il mese di agosto (44%) e luglio (41%), mentre i pernottamenti di settembre pesano solo per il 15%.

La Puglia, tra le tre analizzate, è la Regione con un numero più alto di ricerche, ma sembra che in termini di data di arrivo sia molto focalizzata sul fine settimana: i pernottamenti con arrivo il sabato o domenica rappresentano il 61,2% del totale; il 69,1% considerando anche il venerdì. Questa tendenza condiziona direttamente anche la permanenza media: il LOS medio della Regione è di 5,5 giorni, ma in realtà si focalizza su due tipologie di vacanza: la vacanza del weekend, con 1-2 notti di permanenza, che rappresenta il 38,6% delle ricerche; e la vacanza settimanale, solitamente domenica-domenica, che rappresenta il 36,5% delle ricerche.

 

 

 

 

About Destination

Destination is a market intelligence project created by Lybra – developers of the most complete, machine learning, data-centric Revenue Management System (RMS) available on the market – to share real-time, region-specific statistics, information and trends in the world of tourism.

Every day, Lybra analyzes millions of datasets – data collected from thousands of hotels’ PMS and flight search data from a leading metasearch booking engine – to help hoteliers “look ahead to better understand the present;” in other words, Lybra helps hoteliers understand the upcoming demand for their destination and gives them the revenue management tools and actionable insights necessary, to maximize bookings and revenue.

The aim of Destination is to give hoteliers and DMOs a more expansive view of tourism news and trends in different regions around the world. Destination produces weekly Travel Demand Reports, which share tourism developments for a specific country/region and analyze how the region’s travel news has impacted tourist demand. Follow Destination on LinkedIn to gain access to the upcoming Travel Demand Reports, which are published every Tuesday.

News & Events 

News

Eventi

Performing Management | Firenze 9 Giugno 2021

Performing Management | Firenze 9 Giugno 2021

Mercoledì 9 Giugno alle ore 16:30 presso l'Hotel Villa Olmi Firenze (Via del Crocifisso del Lume, 18 - 50126 Bagno a Ripoli), il nostro CMO Stefano Sciamanna, parteciperà all'evento organizzato da PlayHotel Next dove si parlerà di  Performing Management. Registrati...

Blog

Qual è il Ruolo dei Big Data nel Revenue Management?

Qual è il Ruolo dei Big Data nel Revenue Management?

Guardiamo avanti, per non riamanere indetro Il mondo del turismo negli ultimi anni è stato scosso da una forte spinta innovativa, grazie all’introduzione delle nuove tecnologie e ad una maggiore consapevolezza manageriale. Come spesso accade, la tecnologia corre...