Turismo in città: stiamo dando la giusta importanza ad Halloween?

Cosa ne pensate, turisticamente parlando, della festa di Halloween? Perché ognuno ha la propria posizione. Che si parli di destinazioni o singoli operatori, alcuni la intendono come un valido evento turistico da valorizzare ma troverete anche chi ne parla come un’usanza straniera che piace solo ai giovanissimi. L’Italia ha ormai adottato questa tradizione al punto che alcuni borghi, come quello di Castell’Arquato a Piacenza, cambiano totalmente look in stile horror; mentre in tutto il Paese si organizzano eventi dedicati. Molti invece lo considerano un weekend come gli altri e, piuttosto, si concentrano sulle imminenti festività natalizie.

 

PARLANO I DATI

Per quantificare il peso turistico del weekend di Halloween ci siamo basati sui dati: abbiamo analizzato i dati di ricerca di pernottamento delle ultime otto settimane per capire se e quanto il weekend del 28-30 ottobre sia importante per i turisti. L’analisi è stata condotta considerando nove città italiane, cercando di rappresentare tutte le macroaree del Paese: Torino, Trieste, Venezia, Bologna, Perugia, Firenze, Roma, Napoli e Lecce.

Quello che emerge è un trend condiviso da nord a sud: come è possibile vedere dai grafici, che indicano le date di check-in più cercate dai turisti, in tutte le città c’è un picco di domanda per il weekend di Halloween. Il picco di domanda è particolarmente evidente, nonostante le differenze tra una città e l’altra. Le ricerche aumentano sensibilmente rispetto al weekend precedente: nel caso di Trieste sono circa il 60% in più; mentre per Torino il 46% in più. Solo per Venezia, Perugia e Roma la percentuale è minore, rispettivamente del 15%, 19% e 26%.

Big Data per il turismo. Ricerche di pernottamento per Firenze e Torino

 

Un altro dato interessante è la permanenza media: in quasi tutte le città analizzate la lunghezza media dei viaggi aumenta nel weekend di Halloween (forse proprio perché il 31 ottobre cade di lunedì). Questo accade soprattutto a Perugia, dove la permanenza media passa da 1,8 a 2,4 notti. Dato importante anche per Roma, che passa da 2,6 a 3,0 notti.

Cambia anche il mercato, in particolare le provenienze. Per il weekend di Halloween stanno arrivando ricerche soprattutto da francesi e belgi, che in alcune città aumentano talmente la loro quota di mercato da posizionarsi ai primi posti della classifica. Questo accade soprattutto nelle città di Venezia, Bologna, Torino e Roma.

Big Data per il turismo. Ricerche di pernottamento per Roma e Perugia
Big Data per il turismo. Ricerche di pernottamento per Lecce e Trieste

Lybra Destination powered by Zucchetti Travel Data Lake

 

Il Travel Data Lake del Gruppo Zucchetti raccoglie e gestisce ogni giorno milioni di ricerche di pernottamenti, grazie ai quali è possibile avere una panoramica statisticamente rilevante sulla domanda futura dei turisti ed estrapolare preziose informazioni sul profilo dei viaggiatori.

Il sistema raccoglie in forma anonima le ricerche di soggiorno effettuate dai viaggiatori tramite i CRS del gruppo Zucchetti, restituendo una previsione accurata della domanda alberghiera (periodo, destinazione, durata del soggiorno ecc.). Zucchetti è la più grande software house italiana: con un’esperienza di oltre 40 anni, nel 2021 conta più di 700.000 clienti, ricavi per oltre 1,3 miliardi di euro e un gruppo di oltre 8.000 persone. Grazie alla sua divisione Hospitality, che fornisce strumenti digitali a oltre il 50% delle strutture ricettive in Italia, nel 2020 Zucchetti ha sviluppato il Travel Data Lake, il più grande hub previsionale in Italia, con lo scopo di centralizzare i dati previsionali provenienti dai Booking Engine del gruppo.

I dati sono elaborati da Destination, la piattaforma di market intelligence di Lybra Tech, società del Gruppo Zucchetti specializzata in tecnologie per il turismo e analisi dei dati. Lybra Destination è una dashboard multi-source che aiuta i Decision Maker a sfruttare le potenzialità dei dati futuri: è l’unico strumento in grado di gestire tutti i dati del territorio analizzando simultaneamente più fonti. Sfruttando la potenza dell’AI e del machine learning, Lybra Destination aiuta le destinazioni turistiche ad orientare il processo decisionale e a monitorare l’impatto delle proprie attività di promozione.

News & Events 

News

Eventi

Performing Management | Firenze 9 Giugno 2021

Performing Management | Firenze 9 Giugno 2021

Mercoledì 9 Giugno alle ore 16:30 presso l'Hotel Villa Olmi Firenze (Via del Crocifisso del Lume, 18 - 50126 Bagno a Ripoli), il nostro CMO Stefano Sciamanna, parteciperà all'evento organizzato da PlayHotel Next dove si parlerà di  Performing Management. Registrati...

Blog

Riccardo Luna | Repubblica intervista Fulvio Giannetti CEO Lybra

Riccardo Luna | Repubblica intervista Fulvio Giannetti CEO Lybra

Il nostro CEO Fulvio Giannetti è stato ospite di Tech Talk, il nuovo content hub di Repubblica diretto da Riccardo Luna sulle migliori startup in Italia. Storie, idee e tecnologie per un futuro migliore. Un excursus sulla storia di Lybra, le sfide vinte e quelle...

Assistant è un Revenue Management System pensato per ottimizzare la strategia e le vendite per hotel indipendenti, gruppi e catene alberghiere.

Destination nasce per dare alle destinazioni la possibilità di agire attivamente sul futuro e di abbandonare l’analisi passiva dei dati storici.

Business consente di integrare in ogni dashboard o B.I. i dati sul turismo in Italia, in real-time.