Turismo in Toscana: crescono le intenzioni di viaggio ma sono ancora pochi gli stranieri

L’estate non è ancora finita e la Toscana ha ancora le sue carte da giocare: nonostante una stagione turistica sottotono e ancora lontana dai volumi “tradizionali”, i turisti non si sono ancora fermati e le prospettive per l’economia turistica della regione sono buone.

Ce lo dicono i dati sulle ricerche nei booking engine: durante gli ultimi trenta giorni (5 luglio – 5 agosto) i turisti provenienti da tutto il mondo hanno cercato in totale 4,46 milioni di posti letto nelle strutture ricettive toscane. I segnali positivi arrivano soprattutto dal trend della domanda che cresce ad un tasso medio giornaliero del 2,8%.

In particolare, sembra che l’interesse dei turisti per le destinazioni toscane sia aumentata sensibilmente negli ultimi giorni: dal 28 luglio in poi le ricerche sono aumentate ad un tasso medio giornaliero del 6,0%, passando da una media di 128 mila posti letto al giorno a 208 mila. In termini relativi si potrebbe dire che ci sia stato un aumento simile sia nel mercato domestico che in quello straniero, ma bisogna considerare che gli italiani rappresentano il 67% della domanda.

La quota del mercato domestico varia anche sensibilmente tra una destinazione e l’altra ma possiamo certamente dire che al momento i turisti italiani sono i più attivi.

 

FIRENZE E L’AREA FIORENTINA. Siamo nel pieno della stagione estiva e il mercato straniero non è al massimo delle sue potenzialità: Firenze e l’Area Fiorentina, quindi, sono solo al quarto posto tra le destinazioni più cercate, mentre le mete balneari sono le preferite dai turisti. Considerando anche che agosto non è il mese prediletto per le destinazioni culturali, il mercato fiorentino attualmente è per il 51,9% italiano. Analizzando, invece, il mercato estero emerge un dato molto importante, ossia il ritorno del lungo raggio: sono statunitensi i turisti stranieri maggiormente interessati a soggiornare a Firenze, con 54 mila posti letto cercati negli ultimi trenta giorni. Seguono francesi (34 mila), tedeschi (33 mila) e olandesi (20 mila).

Mentre gli stranieri preferiscono arrivare nel mese di settembre, il 74,7% degli italiani sta cercando soggiorni per il mese di agosto. Le ricerche sono abbastanza omogenee e non c’è una particolare preferenza per i week-end, tranne che per quello di Ferragosto: si registra un picco di ricerche in particolare per lunedì 16 e sabato 14.

La permanenza media è molto bassa: il 72,4% delle ricerche è per soggiorni da una a tre notti.

Il 64% delle ricerche si concentra nel centro storico di Firenze, nello specifico nelle strutture ricettive del Quartiere 1; mentre al secondo posto, con il 14% delle ricerche, c’è il Quartiere 5 a Nord Ovest della città, area strategica sia per i collegamenti che per la presenza di alcune importanti strutture urbane.

MAREMMA TOSCANA DEL SUD. Al primo posto tra le destinazioni toscane più cercate c’è la Maremma Toscana del Sud con 1,154 milioni di posti letto: rappresenta il 25,8% del totale delle ricerche ed è sempre stata al primo posto durante gli ultimi trenta giorni, ma è anche la destinazione che è cresciuta di più dal 28 luglio in poi.

È una destinazione cercata principalmente da italiani (che rappresentano il 71,8% del totale), mentre tra gli stranieri l’unico mercato prevalente è quello tedesco. Sia per gli italiani che per gli stranieri la permanenza media è abbastanza alta: la maggior parte dei soggiorni cercati dai turisti (il 29,5%) è per sette notti di permanenza, mentre i soggiorni da uno a tre notti rappresentano il 25,5%. Solo i tedeschi registrano una tendenza diversa, poiché ai viaggi brevi preferiscono le permanenze di 14 giorni.

Nonostante sia un dato del tutto prevedibile, è importante notare come sia fortemente predominante la concentrazione delle ricerche per i weekend di agosto: considerando, infatti le date di check-in selezionate dai turisti in fase di ricerca, ben il 44,5% di esse si concentra in quei periodi.

La meta che attira maggiormente l’interesse dei turisti Castiglione della Pescaia, con 568 mila posti letto cercati negli ultimi trenta giorni.

 

COSTA DEGLI ETRUSCHI. Al secondo posto, con continuità geografica, troviamo la Costa degli Etruschi, che rappresenta il 19,0% di tutte le ricerche per la Toscana. Negli ultimi trenta giorni i turisti hanno cercato 847 mila posti letto, la maggior parte dei quali a Castagneto Carducci (il 66%). Anche in questo caso le intenzioni di viaggio provengono principalmente dagli italiani, che rappresentano il 71,3% dei turisti. Di questi, ben il 52,4% sono coppie, mentre il 43,7% sono piccoli gruppi da 3 a 5 persone (ipoteticamente famiglie). I gruppi maggiori di sei persone rappresentano solo il 3,9% del totale.

Ci sono molte similitudini con la Maremma del Sud, specialmente riguardo ai periodi di soggiorno preferiti: anche qui prevalgono i weekend di agosto, soprattutto quello del 21-22 del mese. La permanenza media è più accentuata verso i soggiorni da sette notti, che rappresentano il 34,1%, mentre i soggiorni brevi (da uno a tre notti) rappresentano il 18,8%.

 

 

 

 

Informazioni su Destination

Destination è un progetto di market intelligence creato da Lybra – sviluppatori del più completo, machine learning, data-centric Revenue Management System (RMS) disponibile sul mercato – per condividere in tempo reale statistiche, informazioni e tendenze specifiche nel mondo del turismo.

Ogni giorno, Lybra analizza milioni di set di dati – dati raccolti da migliaia di PMS di hotel e dati di ricerca di voli da un motore di prenotazione leader nel metasearch – per aiutare gli albergatori a “guardare avanti per capire meglio il presente”; in altre parole, Lybra aiuta gli albergatori a capire la domanda futura per la loro destinazione di riferimento e dà loro gli strumenti di revenue management e le intuizioni necessarie per massimizzare prenotazioni ed entrate.

L’obiettivo di Destination è di dare agli albergatori e alle DMO una visione più ampia sulle notizie e sulle tendenze del turismo nelle diverse regioni del mondo. Destination produce settimanalmente dei Travel Demand Reports, che condividono gli sviluppi del turismo per un paese/regione specifica e analizzano come le notizie di viaggio di una specifica regione influenzano la domanda turistica. Segui Destination su LinkedIn per avere accesso ai prossimi Travel Demand Reports, che vengono pubblicati ogni martedì.

News & Events 

News

Eventi

Performing Management | Firenze 9 Giugno 2021

Performing Management | Firenze 9 Giugno 2021

Mercoledì 9 Giugno alle ore 16:30 presso l'Hotel Villa Olmi Firenze (Via del Crocifisso del Lume, 18 - 50126 Bagno a Ripoli), il nostro CMO Stefano Sciamanna, parteciperà all'evento organizzato da PlayHotel Next dove si parlerà di  Performing Management. Registrati...

Blog

Qual è il Ruolo dei Big Data nel Revenue Management?

Qual è il Ruolo dei Big Data nel Revenue Management?

Guardiamo avanti, per non riamanere indetro Il mondo del turismo negli ultimi anni è stato scosso da una forte spinta innovativa, grazie all’introduzione delle nuove tecnologie e ad una maggiore consapevolezza manageriale. Come spesso accade, la tecnologia corre...